Ciao!

Hai bisogno di assistenza? Siamo a tua disposizione per qualsiasi tua richiesta.

Chiamaci ora
Orario Continuato
Visite su appuntamento
Ciao, come possiamo aiutarti?
×
Contattaci

ENDODONZIA

  • HOME
  • SERVIZI
  • ENDODONZIA

Che cos'è l'endodonzia?

Con il termine "endodonzia" si intende quella branca dell'odontoiatria che si occupa della terapia dell'endodonto, ovvero lo spazio all'interno dell'elemento dentario, che contiene la polpa dentaria. La polpa dentaria, contenuta all’interno dei denti, popolarmente nota come nervo del dente, è in realtà un tessuto altamente specializzato costituito da arterie, vene, terminazioni nervose e cellule connettivali. Nell’età dello sviluppo questo tessuto ha la funzione di formare la struttura portante calcificata del dente (dentina); nell’adulto, ad accrescimento completato, la polpa – ormai assottigliata – resta confinata nella camera pulpare e nei canali radicolari, con funzioni residuali di sensibilità al freddo e idratazione della dentina. A perturbare lo stato di salute pulpare possono intervenire varie situazioni patologiche, la più frequente delle quali è di gran lunga la carie dentaria.

 

Cos’è una carie? Scopri di più!

Quando una lesione cariosa non viene intercettata in tempo e non viene trattata tempestivamente porta inevitabilmente a fenomeni dolorosi di pulpite (infiammazione acuta) e necrosi (morte cellulare) della polpa del dente stesso. La cura in questa fase tardiva non è più la rimozione della parte cariata e un’otturazione più o meno estesa ma è necessario il trattamento endodontico (o cura canalare, detta anche devitalizzazione o canalizzazione).

 

 

In cosa consiste, dunque, l'endodonzia?

Si ricorre alla terapia endodontica qualora una lesione cariosa o traumatica al dente abbia determinato un’alterazione irreversibile del tessuto pulpare, fino alla necrosi dello stesso.

Il trattamento endodontico, comunemente conosciuto come devitalizzazione, mira alla sagomatura, detersione e otturazione del sistema di canali che si trovano all’interno del dente e che normalmente ospitano le terminazioni nervose e i vasi sanguigni. l trattamento endodontico (o cura canalare anche detto devitalizzazione o canalizzazione) consiste nella rimozione della polpa (nervo dentale) infiammata e infetta, presente all’interno del dente e per tutta la lunghezza delle radici, e nella sua sostituzione con un’otturazione permanente in guttaperca e cemento canalare, previa adeguata detersione e sagomatura dei canali radicolari.

 

Quando è bene eseguire un trattamento endodontico?

Si ricorre a questa terapia quando:

  • una carie ha raggiunto la camera pulpare e provoca dolore (pulpite irreversibile)
  • un dente ha subìto un trauma e come conseguenza è andato in necrosi
  • sono state realizzate otturazioni troppo vicine alle terminazioni nervose, le quali non risolvono la sintomatologia dolorosa
  • si ha la presenza di ascessi ricorrenti
  • sono presenti granulomi apicali
  • il trattamento sia finalizzato a motivi protesici (nei casi in cui la preparazione per corone o ponti risulta essere in prossimità della polpa)
  • sia necessario eseguire un ritrattamento di precedenti fallimenti endodontici

 

 

Cosa si ottiene con il trattamento endodontico?

Il risultato è che il dente non sarà più un serbatoio infettivo e, dopo un’adeguata ricostruzione della corona, potrà continuare a svolgere le stesse funzioni di un dente integro.

 

Come si svolge una terapia endodontica e quanto tempo richiede? É rischioso? Clicca qui per leggere l'approfondimento...

 

 

Affidatevi a mani esperte che sappiano gestire le migliori tecnologie endodontiche: presso il Centro Odontoiatrico della Clinica Regina Salutis di Rimini, operatori esperti eseguono trattamenti endodontici accurati e altamente professionali, garantendo il massimo comfort al paziente. I nostri medici specializzati utilizzano una tecnologia all’avanguardia grazie alla tecnica WAVEONE® di Dentsply MailleferFin, che fin dalla sua presentazione nel 2011 ha imposto nuovi standard nella sagomatura del canale radicolare.

 

 

Questi protocolli terapuetici garantiscono al paziente numerosi vantaggi: 

  • aumento della sicurezza
  • diminuzione del tempo alla poltrona
  • strumenti ottimizzati per gantire migliori performance
  • maggior flessibilità e capacità di taglio degli strumenti, quindi minori rischi
  • forma della preparazione realizzata predicibile
  • ottimizzazione della gestione della lunghezza di lavoro, garantendo un'appropriata misura apicale
  • miglior compatibilità dell'otturazione con la cavità corrispondente

 

 

"Come faccio ad esser sicuro di dover eseguire un trattamento endodontico?"

Nel caso in cui la visita clinica specialistica non bastasse, presso la nostra struttura è possibile eseguire immediatamente una valutazione approfondita tramite diagnositica per immagine: grazie alle moderne tecnologie presenti in Clinica sfruttando un bassisimo dosaggio di radiazioni l'operatore effettuerà immediatamente un'ortopantomografia delle arcate dentarie per completare la diagnosi e chiarire tutti i vostri dubbi, illustrandovi le problematiche e chiarendo ogni vostra domanda sulle eventuali proposte terapeutiche.

 

"Anche i bambini possono necessitare di trattamenti endodontici?"

Certo che sì, per cercare di salvare un dente altamente cariato: è infatti fondamentale cercare di mantenere tutti i denti anche se da latte. Scopri il perchè...

 

 

La presenza di granulomi dentali: come risolvere con l'apicectomia. Clicca qui per leggere l'approfondimento...

Approfondimenti

Come si svolge una terapia endodontica e quanto tempo richiede
Come si svolge una terapia endodontica? Quanto tempo richiede? La terapia endodontica è composta da diverse fasi. È una procedura piutt...
Leggi di più
La presenza di granulomi dentali: risolvere con l'apicectomia
L'apicectomia è la pratica chirurgica di prima scelta per il trattamento dei granulomi dentali non curabili attraverso la semplice devitalizzaz...
Leggi di più