Ciao!

Hai bisogno di assistenza? Siamo a tua disposizione per qualsiasi tua richiesta.

Chiamaci ora
Orario Continuato
Visite su appuntamento
Ciao, come possiamo aiutarti?
×
Contattaci

ORTOPANTOMOGRAFIA

  • HOME
  • SERVIZI
  • ORTOPANTOMOGRAFIA

L'ortopantomografia delle arcate dentali (panoramica dentaria) è un esame diagnostico non invasivo assai utile, addirittura fondamentele per

-individuare la presenza o meno dei germi dentali (pazienti in età evolutiva) o l'eventuale presenza di denti inclusi (pazienti adulti)

- valutare nei bambini la corretta eruzione degli elementi dentali

- indivdiurare nei bambini l'eventuale rischio di inclusione dentale

- individuare l'eventuale  presenza di agenesie (denti mancanti)

- individuare l'eventuale  presenza di denti sovrannumerari

- confermare una diagnosi clinica di trasposizione dentale

- diagnosticare eventuali lesioni cariose nascoste

- diagnosticarela l'eventuale presenza di riassorbimento radicolare

- diagnosticare l'eventuale presenza di lesioni intraossee

- valutare la correttezza di eventuali terapie odontoiatriche

- valutare la correttezza di eventuali terapie ortodontiche

- valutare la conformazione dei codili mandibolari e diagnosticare l'eventuale presenza di patologie a carico degli stessi.

 

"Eseguire la panomarica dentale fa male?"

Assolutamente no. 

Si tratta di un esame

- assolutamente non invasivo

- assolutamente indolore

-  estremamente rapido

 

"Ho paura delle radiazioni"

Per eseguire un'indagine radiografica l'utlizzo delle radioazioni sono fondamenta ma bisogna "sfatare un falso mito": le radiazioni non fanno male a prescindere.

Bisonga ovviamente evitare l'elevata e frequente esposizione a radioazioni ma il dosaggio di raggi x che un nostro paziente assumerà con una panoramica dentale è nettamente inferiore a quello che assumerebbe in un viaggio aereo.

Perdipiù, la nostra Clinica offre un SISTEMA RADIOGRAFICO DI ULTIMA GENERAZIONE CHE GARANTISCE UN BASSISSIMO DOSAGGIO DI RADIAZIONI: il dosaggio di rx è talmente basso che non è richiesto l'uso di teli piombati.

Tutti i nostri pazienti potranno eseguire questo esame senza nessuna preoccupazione: anche i bambini di 3 anni, per cui ovviamente il macchinario verrà tarato con gli adeguato dosaggi di rx.

 

MI HANNO CHIESTO UNA PANORAMICA DENTALE PER IMPOSTARE UNA TERAPIA ORTODONTICA

ATTENZIONE!

Non è mai possibile intraprendere una terapia ortodontica senza aver eseguito uno studio del caso basato su dati diagnostici fondamentali.

I dati diagnostici essenziali sono sempre:

  • impronta delle arcate dentali
  • rilevamento dell'occlusione
  • ortopantomografia delle arcate dentali (panoramica)
  • teleradiografie del cranio e conseguenti calcoli cefalometrici

FOTO TRACCIATO CEFALOMETRICO

Qualsiasi trattamento ortodontico impostato unicamente in seguito ad una impronta e ad una panoramica non risulta scientificamente completo.
Gli specialisti della nostra Clinica seguono sempre scrupolosamente questo protocollo diagnostico fondamentale garantendo serietà e competenza nei confronti dei loro pazienti.

La Clinica Regina Salutis offre la possibilità di eseguire visite ortognatodontiche GRATUITE per valutare la presenza di una eventuale malocclusione, il miglior trattamento indicato e altresì la valutazione di un trattamento ortodontico già in corso.

Tutti i dati diagnostici essenziali possono essere comodamente rilevati presso la nostra Clinica in un ambiente giocoso: le nostre moderne tecnologie quali per esempio lo scanner intraorale hanno eliminato tutti i fastidi delle classiche tecniche diagnostiche come le famose paste per impronta. I bambini addirittura si divertiranno nel visualizzare come in un videogioco la forma dei loro dentini, nel fingere di guidare un'astronave per eseguire le radiografie e nel giocare a "1,2,3... stella!" mentre rileveremo il loro assetto posturale tramite spinometria FORMETRIC senza RX. Vogliamo infatti sottolineare che oltre ad eseguire su tutti i pazienti i dati diagnostici fondamentali, i nostri specialisti hanno un occhio di riguardo alle relazioni fra occlusione e postura aggiungendo di protocollo, per tutti i pazienti, una valutazione posturale prima e dopo terapia ortodontica.

 

Quando serve eseguire una panoramica dentale nei bambini?

Anche nel caso in cui un bambino non presenti malocclusioni diagnosticabili clinicamente è indicato, attorno ai 6-7 anni, eseguire una ortopantomografia delle arcate dentarie, al fine di valutare il corretto sviluppo di tutti gli elementi dentali permanenti che dovranno successivamente erompere in arcata e sincerarsi della mancanza di anomalie dentali quali, per esempio:

  • elementi dentali sovrannumerari (in più),
  • agenesie dentali (assenza di denti),
  • trasposizioni (denti non nella sede corretta),
  • tendenza all'inclusione dentale (rischio che alcuni elementi dentali permanenti nonr iescano a "scendere in arcata"),
  • patologie ossee.

Anche in un bambino con un sorriso perfetto, infatti, è possibile riscontrare una di queste problematiche, diagnosticabili unicamente per mezzo di RX.

Le LINEE GUIDA DI SICUREZZA richiedono pertanto, protocolli di screening di crescita con panoramiche dentali da eseguirsi ogni anno e mezzo nel paziente in età evolutiva.

Se si dovesse individuare una problematica di quelle sopraelencate è fondamentale il timing: pertanto grazie a una diagnosi precoce si potrà progettare un piano di prevenzione atto a scongiurare, ove possibile, l'aggravamento di certe problematiche che potrebbero, se non gestite adeguatamente, trasformarsi in vere e proprie patologie molto più impegnative da trattare. Anche nel caso di patologie più significative sarà importante impostare un piano terapeutico adeguato dove il fattore tempo risulterà fondamentale. Presso la nostra struttura, grazie a macchinari di ultima tecnologia, è possibile eseguire panoramiche dentali con bassissimi dosaggi di radiazione, che non creano alcun problema al piccolo paziente: specialisti in ortognatodonzia saranno subito a disposizione per eseguire la diagnosi e spiegare un eventuale piano di trattamento. 

 

 

Ma noi genitori abbiamo paura a far eseguire panoramiche ai nostri figli a causa delle radiazioni...

Come accennato le moderne tecnologie della nostra Clinica garantiscono l'applicazione di un dosaggio di radiazioni irrisorio (sono molto maggiori le radiazioni a cui veniamo sottoposti in un viaggio aereo).
Ben maggiori delle nostre eventuali apprensioni saranno invece le eventuali problematiche future correlate a una mancanza di diagnosi corretta, laddove non venga proposta una ortopantomografia di controllo. Ricordiamo che intervenire in seguito all'individuazione precoce di una problematica è estremamente differente rispetto a un intervento di urgenza effettuato a causa dell'insorgenza di sintomatologie che manifesteranno l'aggravamento della patologia da tempo presente ma non individuata.

 

 

E nel caso sia troppo tardi per eseguire una diagnosi precoce? Ovvero abbiamo un paziente in cui, per esempio, è già presente inclusione dentale (es. canino incluso)?

Presso la Clinica Regina Salutis presta servizio il Prof. Cesare Debernardi, responsabile del settore "casi complessi": la sua ampia esperienza clinica in questo ambito garantisce in questi casi la serenità di una impostazione terapeutica atta a risolvere le problematiche ortognatodontiche più difficili.

ATTENZIONE però nel non cadere nel gravissimo errore di dire: "tanto ormai i denti sono inclusi, ci penseremo".

Bisogna sapere che la percentuale di successo di un intervento di trazionamento di canino incluso atto a riportare tale elemento in arcata diminuisce notevolmente con l'aumentare dell'età del paziente. Sarà quindi fondamentale progettare un intervento rapido non appena si venga a conoscenza di tale problematica. Sottolineamo che la riuscita di tale procedura è determinata dalla tipologia dei vettori di forza applicati: è quindi consigliabile affidarsi a mani esperte.

Il Professor Debernardi gestisce personalmente presso la nostra struttura i casi di canini inclusi che molto spesso gli vengono inviati anche da altri specialisti in ortognatodonzia che preferiscono affidare il paziente alla sua esperienza.

La nostra clinica è pertanto un CENTRO DI RIFERIMENTO NAZIONALE per la DIAGNOSI E IL TRATTAMENTO DEI CANINI INCLUSI.

 

"Viene richiesta una preparazione?"

Non è necessario nessun tipo di preparazione ma prima dell’inizio, l'operatore richiederà rimozione di qualsiasi cosa possa interferire in qualche modo con l’esame come

- eventuali piercing sulla lingua o sul labbro,

- protesi mobili,

- occhiali,

- orecchini,

- forcine per capelli,

- o apparecchi acustici.

NOTA BENE: Per "interferenza" di tali materiali contenti metalli non si intende che questi possano essere lesivi per il paziente che esegue l'esame dimenticandoseli indosso: semplicemente il metallo è un materiale radioopaco. La presenza di mettallo nell scatto di una radiografia da come semplice risultato la visualizzazione dello stersso nell'imagine: ciò può riusultare semplicemente "poco elegante" da un punti di vista scientifico o talvota andare a creare interferenze visive  di certi zone che si vogliono indagare, con conseguenti problemi diagnostici per l'operatore.

"Le donne in stato di gradivanza possono eseguire la TAC?"

Per le donne è importante informare il personale medico su un eventuale stato di gravidanza, anche se solo presunto.

Sarà il medico che ha eseguito la prescrizione a decidere se sarà meglio rinviare la tac o se risulta indispensabile ai fini dell’operazione, adottando però le dovute precauzioni.

 

"E per i bambini?"

Grazie alla dose di raggi così bassa, questo esame può essere prescritto anche per i bambini.