Ciao!

Hai bisogno di assistenza? Siamo a tua disposizione per qualsiasi tua richiesta.

Chiamaci ora
Orario Continuato
Visite su appuntamento
Ciao, come possiamo aiutarti?
×
Contattaci

ELETTROMIOGRAFIA DI SUPERFICIE

  • HOME
  • SERVIZI
  • ELETTROMIOGRAFIA DI SUPERFICIE

L’elettromiografia (EMG) di superficie è la rappresentazione grafica dell’attività elettrica muscolare.

Il muscolo è in attività anche quando è a riposo (tono muscolare).

L’uso dell’EMG di superficie non è in grado di fornirci informazioni sulla patologia muscolare propriamente detta, per fare ciò è necessaria l’elettromiografia ad ago; essa però è l’unico sistema obiettivo che permette lo studio dinamico e protratto nel tempo dell’apparato muscolare, in particolare di quello interessante il sistema stomatognatico.

Importnate vantaggoi rispetto alla "famigerata" elettromiogrfia ad aghi il fatto che l'ELETTROMIOGRAFIA DI SUPERFICIE 

- è un esame NON DOLOROSO

- è un esame NON FASTIDIOSO

- non necessità di acghi ma solo di semplici e comodi "adesivi" (elettrodi)

- non da scosse

- è un esame RAPIDO

 

L'elletromiograifa di superficie consente allo specialista di analizzare l'attività musculore dei 

- MUSCOLI TEMPORALI destro e sinistro
- MUSCOLI MASSETERI destro e sinistro
- MUSCOLI STERNOCLEIDOMASTOIDEI destro e sinistro
- MUSCOLI DIGASTRICI destro e sinistro

Questo esame consentirà allo specialista di valutare

1) l'attività muscolare

2) l'eventuale ipertomo muscolare

3) la simmetria di lavoro fra le coppie muscolari (destro e sinistro)

4) l'eventuale variazioni dell'attività muscolare o l'eventuale asimmetrizzazione del lavoro muscolare nelle differenti analisi

Per esempio

- valutazione della trasizione fra occhi chiusi e occhi aperti

- valutazione della transiozione fra disocclusione e occlusione

- valutazione della risposta a stimolazione TENS (STIMOLAZIONE NERVOSA ELETTRICA TRANSCUTANEA)

 

L'Elettromiografia di superficie consentirà di eseguire, inoltre, prove di serramento dentale valutando l'eventuale presenza di un RAPPORTO DI MASTICAZIONER NON FISIOLOGICO.

 

Un ipertono muscolare sarà indice di uno squilibrio funzionale e di sovraccarico ma è fondamentale sottolienare l'importanza di valutare eventuali asimmetrie funzionali: pur essendo una lieve asimmetria caratteristica dell'essere umano, tutto ciò che risulta altamente asimmetrizzante è invece sempre indice di patologia.

L'elettromiografia di superficie è un valido strumento diagnostico che consetirà

-  di visualizzare immediatamente il quadro muscolare del paziente

- di individuare problematiche secondarie, quali INTERFERENZE OCCLUSALI E/O INTERFERENZE VISIVE

- di quantificare tali interferenze

- di ottenere una documentazione dello stato musclare analizzato

- di monitorare nel tempo lo stato del paziente

- di eseguire immediate valutazioni strumentali utlizzando vari sistemi correttivi, quali per esempio differenti tipologie di lenti correttive

- di valutare la correttezza e il recupero funzionale dovuto ad una eventuale terapia, come per esempio una terapia gnatologica con placca di riposizionamento mandibolare neuro-mio-funzionale

- di rendere il tutto di facile comprensione anche per il paziente

da specificare però che si tratta pur sempre di un ESAME DIAGNOSTICO e che, come ogni esame diagnostico

- deve essere correttamente eseguito

- dee essere eseguito con rigidi protocolli che ne garantiscano la riproducibilità

- deve essere correttamente interpretato

- non può essere la "bacchetta magica" su cui basare tutta la diagnosi clinica ma deve essere confrontato con altri esami strumentali al fine di eseguire un BILANCIO DIAGNOSTICO.

Spesso accade che molti clinici producano apparecchi "gnatologici" basansodi unicamente sulla rilevazione delle impronte, un'eventuale panoramica dentale e l'esecuzione del tracciato elettromiografico in seguito a TENS: indubbiamente è un passo in avanti rispeto ai "bite semplici" dove non viene eseguito nessun esame specialistico ma dobbiamo comunque comprendere che la solo valutazione del sistema muscolare non può bastare per un quadro diagnostico e teruapeutico completo.

Ciò nonostane, possiamo affermare che sia il MIGLIOR ESAME STRUMENTALE da affiancare ad una VISITA SPECIALISTICA GNATOLOGICA O PER VALUTARE EVENTUALI INTERFERENZE VISIVE SULLA MUSCOLATURA CRANIALE.

__________LINK______________