Ciao!

Hai bisogno di assistenza? Siamo a tua disposizione per qualsiasi tua richiesta.

Chiamaci ora
Orario Continuato
Visite su appuntamento
Ciao, come possiamo aiutarti?
×
Contattaci

CENTRO GNATOLOGICO

  • HOME
  • SERVIZI
  • CENTRO GNATOLOGICO

Punta di diamante della Clinica Regina Salutis è il Centro di Gnatologia, diretto dal Dott. Fabio Costa, che vanta un'esperienza pluridecennale nella cura dei sintomi da squilibri mandibolo-cranio cervicali.

 

Che cos'é la gnatologia?

Con “gnatologia” si intende lo studio di tutti gli organi o apparati che sotto il profilo fisiologico o patologico possono essere collegati all’occlusione dentaria. 

La gnatologia è una branca della medicina di cui oggi si sente parlare sempre più: si occupa della prevenzione e della cura delle sindromi algico-disfunzionali, ovvero l’insieme di segni e sintomi che possono manifestarsi, soprattutto nell'adulto ma anche nei pazienti in età evolutiva, in maniera fastidiosa e/o dolorosa a causa di uno scorretto rapporto mandibolo-mascellare, che si evidenzia molto spesso con una malocclusione.

 


Come si può riconoscere la sintomatologia da squilibri mandibolo-cranio-cervicali?

Da sottolineare innanzitutto la differenza fra patologia e sintomatologia: in medicina un paziente può essere affetto da una patologia anche grave ma non manifestare sintomatologia.
Si può incorrere in pazienti con squilibri mandibolo-mascellari-cranici che non manifestano ancora una particolare sintomatologia; tuttavia essa si può manifestare con l'andar del tempo anche abbastanza improvvisamente.
Sintomi caratteristici della sintomatologia algico-disfunzionale da disordini mandibolo-cranio-cervicali sono:

  • difficoltà e dolore nell’aprire la bocca
  • bruxismo e abrasioni dentarie 
  • apnee notturne
  • emicrania e cefalee
  • vertigini e giramenti di testa
  • ronzii, tinniti, acufeni e disturbi del sistema acustico
  • nevralgie trigeminali
  • problematiche visive
  • dolore e/o formicolii agli arti superiori e inferiori
  • senso di tensione muscolare e/o dolore al collo
  • cervicalgia
  • mal di schiena e/o problematiche posturali
  • dolori, formicolii, intorpidimento degli arti superiori,
  • dolori, formicolii, intorpidimento degli arti inferiori,

Fondamentale individuare la problematica principale che, come una reazione a catena, determina l'insorgenza di questi squilibri e patologie secondarie, che possono divenire molto spesso importanti e invalidanti.

Per intervenire correttamente su una sintomatologia, come quella ad esempio provocata dalle ernie discali, è necessario comprendere che cosa l'ha determinata per poter risolvere a pieno il problema.

E così la causa di disturbi uditivi, quali gli acufeni, può ricercarsi in problematiche secondarie dell'orecchio provocate dall'alterazione del rapporto mandibolo-mascellare.

 

"Sapevate che le ernie discali possono essere determinate da un alterato rapporto mandibolo-cranio-cevicale?"

Studi e valutazioni cliniche portati avanti nei decenni dalla nostra équipe di ricerca hanno evidenziato come nei pazienti con un alterato rapporto mandibolo-cranio-cevicale si evidenzino squilibri posturali secondari, quali:

  • ipercifosi
  • iperlordosi
  • atteggiamento scoliotico

con conseguenti sovraccarichi di colonna che, se non trattati, protratti nel tempo possono sfociare nella famosa ernia discale.

"E se soffro di ernia del disco?"

I nostri pazienti affetti da questa fastidiosa patologia, in parallelo al percorso diagnostico gnatologico, possono essere sottoposti a ciclo di ozonoterapia per risolvere la fase acuta della patologia: successivamente, grazie alla terapia gnatologica e fisiatrica, potranno migliorare la situazione di sovraccarico di colonna e lavorare per il ripristino di una funzione posturale più equilibrata.

 

"Come si curano i sintomi dovuti a squilibrio mandibolo-cranio-cervicale? Serve un bite?"

Purtroppo, oggigiorno in molti "cavalcano l'onda" dell'occlusione e della postura senza però avere l'esperienza clinica per impostare una diagnosi e un trattamento adeguati.

Trattandosi di una disciplina alquanto complessa, si consiglia di far riferimento a medici gnatologi esperti, i quali differiscono dal dentista per aver approfondito le metodiche diagnostiche e terapeutiche dei pazienti affetti da disordini cranio-mandibolari.

 

Utilizzare un bite semplice (ovvero creato dalla sola impronta delle arcate dentali, semmai eseguendo una panoramica dentale) può aiutare a non far usurare i denti ma non serve alla correzione gnatologica del rapporto mandibolo-cranio-cervicale e alla risoluzione della sindrome analgico disfunzionale secondaria.

Attenzione quindi: una placca o un bite da mettere in bocca, superiore o inferiore che siano, non sono sempre la soluzione ai problemi gnatologici, anzi. Se non adeguatamente progettati, possono anche essere peggiorativi.

 

Terapia gnatologica

Oltre alla visita specialistica gnatologica, sarà possibile eseguire, insieme al Dottor Costa, la valutazione di eventuali correlazioni fra occlusione e problematiche posturali tramite spinometria (formetric 4D): tale procedura è del tutto non invasiva né fastidiosa e non prevede l'utilizzo di radiazioni. 

Presso la Clinica Regina Salutis, il Dottor Costa dirige una équipe di medici specialistici (fisiatri, ortopedici, neurologi, oculisti, otorinolaringoiatri, fisioterapisti, osteopati, psicologi, nutrizionisti) al fine di impostare, per ogni paziente con disordini mandibolo-cranio-cervicali, il protocollo diagnostico e terapeutico più consono.

 

Con questa metodologia, in più di 40 anni di Clinica, il Dottor Costa ha ottenuto significativi risultati con un importante miglioramento del quadro sintomatologico dei suoi numerosi pazienti provenienti da tutto il mondo, affermandosi come figura d'eccellenza a livello internazionale per la terapia di questi invalidanti disturbi.

 

La carta vincente delle terapie gnatologiche impostate presso la nostra struttura consiste:

  • nella capacità dell'esperto di eseguire una diagnosi corretta
  • nel basare l'impostazione terapeutica sulla raffinata esecuzione di esami diagnostici
  • nel non eseguire un unico esame diagnostico, bensì unsieme di esami che consentiranno una valutazione globale (per esempio: molti clinici basano la creazione di placche sulla sola TENS e valutazione elettromiografica, ovvero progettano la terapia valutando solo il complesso muscolare)
  • saper eseguire correttamente tutti gli esami 
  • saper interpretare correttamente tutti gli esami
  • saper progettare correttamente la terapia sulla base di tutti i dati raccolti

In parole povere, affinché la terapia sia efficace, lo specialista deve essere in grado di capire com'è l'occlusione del paziente e come dovrebbe essere, e far in modo di ottenere questo risultato tenendo in considerazione:

  • la struttura scheletrica
  • la cinematica mandibolare
  • i carichi occlusali
  • i rapporti muscolari
  • l'atteggiamento posturale

di ogni paziente.

 

Se vogliamo parlare metaforicamente, è come paragonare la costruzione di una casa eseguita solo sovrapponendo un mattone sopra l'altro rispetto alla progettazione di un piano architettonico e ingigneristico di precisione. 

Per costruire una casa andreste alla cieca? Ecco la risposta a quelle che sono le problematiche della struttura architettonica più importante di tutte: il corpo umano. Affidatevi solo a terapie d'eccellenza!

Gli studi recenti 

La ricerca nel campo dell’ortognatodonzia e dell’ortodonzia ha fatto passi notevoli negli ultimi anni. Se pensate di soffrire di alcune complicazioni legate a problemi di masticazione o di malposizione dentaria, e in passato non avete trovato una soluzione, oggi le nuove tecniche mediche e l'esperienza della nostra équipe potrebbero risolvere il vostro problema.

Contattateci per una consulenza, sapremo consigliarvi una soluzione al problema. 

IL DOTTOR. COSTA

Il Dottor Fabio Costa, gnatologo, è un medico chirurgo specialista in ortognatodonzia che si occupa degli squilibri mandibolo-mascellari, delle malocclusioni, delle patologie delle articolazioni temporo-mandibolari e delle patologie cranio-cervicali conseguenti.

 

Curriculum Vitae Dott. Fabio Costa

Nato a Voghera il 23 settembre 1953, nel 1982 consegue la Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Parma, e nel 1989 si specializza in Ortognatodonzia presso l’Università degli Studi di Torino.

Negli anni 2006-2007 consegue il Master di II Livello Università degli Studi dell’Aquila in “Riabilitazione odontoiatrica Neuro-mio-fasciale”.

Socio Fondatore dell’Associazione Italiana di Ortognatodonzia Funzionale e Gnatologia.

Socio Fondatore e Presidente di A.R.M.S. “Associazione Ricerca Medica e Sociologica” – Coordinatore del gruppo di studio multidisciplinare per l’età evolutiva.

Socio fondatore di SPI “SportPerformance Institute”.

Autore di ricerche e pubblicazioni internazionali interessanti il rapporto occlusione-postura e gli squilibri mandibolo-mascellari.

Relatore a numerosi congressi con relazioni quali:
“Implicazioni ortopediche in squilibri ortognatodontici”
“Possibili correlazioni tra algie vertebrali e squilibri cranio-mandibilari: metodologia di valutazione e risultati preliminari”
“La valutazione della dinamica occlusale”
“Squilibri ortopedico-posturali e alterazioni dell’occlusione nell’età evolutiva”

Direttore Sanitario della Clinica Privata Regina Salutis SPI di Rimini presso la quale esercita la professione come esperto gnatologo e direttore del settore “sindromi algico-disfunzionali da squilibri mandibolo-cranio-cervicali”.

Responsabile della docenza in "gnatologia" presso l'Orthodontic School di Rimini.


È dimostrato che: alterazioni della masticazione e dei rapporti mandibolo-mascellari sono determinanti di patologie delle articolazioni temporo-mandibolari, nonché di squilibri cranico-cervicali che si riflettono su tutta la colonna vertebrale. È fondamentale quindi la corretta diagnosi, sia clinica sia strumentale, per poter impostare un’efficace terapia atta a interrompere l’evoluzione del processo patologico e recuperare un miglior stato di salute.

Il Dottor Fabio Costa, dirige un’équipe medica composta da odontoiatri, ortognatodonzisti, oculisti, fisiatri, ortopedici, neurologi, fisioterapisti, psicologi, dietisti, medici dello sport che operano in strutture polispecialistiche.

Il paziente può essere valutato così nel suo insieme, trovando le risposte diagnostiche adeguate alle sue necessità.

 

 

Fibromialgia e disordini cranio-mandibolari

Visite specialistiche gnatologiche in convenzione

Il Dott. Costa in 40 anni di ricerca ed esperienze terapeutiche ha riscontrato come la presenza di squilibri mandibola-cranio-cervicali possa essere causa o concausa di sintomatologie, quali dolore alle articolazioni temporo-mandibolari, difficoltà ad aprire la bocca, nevralgia trigeminale, disturbi del sistema visivo, disturbi dell’udito, acufeni, cefalee, vertigini, disturbi e squilibri del rachide cervicale e così via, e come l’impostazione di una corretta diagnosi e terapia possa portare al miglioramento del quadro sintomatologico. Tali sintomatologie risultano essere molto comuni anche nei pazienti affetti da fibromialgia.

Ricerche scientifiche condotte dalla nostra équipe medica hanno rilevato un'altissima percentuale di squilibri mandibolo-cranio-cervicali nei pazienti affetti da fibromialgia. Risulta evidente come il trattamento di questa patologia possa portare ad un conseguente miglioramento delle sintomatologie ad essa collegate e pertanto ad un miglioramento della qualità della vita stessa, anche nei pazienti fibromialgici. Se siete affetti da fibromialgia e vi rispecchiate in una o più delle sintomatologie sopra elencate, è consigliabile eseguire una visita specialistica gnatologica.

Il Dott. Fabio Costa esercita da decenni la professione di specialista in gnatologia ed esegue diagnosi e terapie che portano al miglioramento delle sintomatologie da squilibrio mandibola-mascellari-cranici in numerosi pazienti provenienti da tutta Italia.

La Clinica Regina Salutis offre un servizio di convenzionamento per i membri CFU-Italia, con la possibilità di accedere con una scontistica riservata alla visita specialistica gnatologica con il Dott. Fabio Costa tramite un canale di attesa preferenziale, riducendo così il più possibile i tempi di attesa: tale visita prevederà la valutazione clinica dell’eventuale presenza di uno squilibrio mandibolo-mascellare-cranico e consentirà al Dott. Costa di poter fare diagnosi di tale patologia e suggerire l’impostazione di un adeguato protocollo diagnostico e terapeutico laddove sia necessario con la possibilità di una impostazione terapeutica di équipe multidisciplinare.

 

Al link la testimonianza di una paziente fibromialgica con squilibrio mandibolo-cranio-cervicale curata presso la nostra Clinica.

Approfondimenti

Fibromialgia e disordini cranio-mandibolari
Visite specialistiche gnatologiche in convenzione Il Dott. Costa in 40 anni di ricerca ed esperienze terapeutiche ha riscontrato come la pr...
Leggi di più
BRUXISMO: ecco perché il bite serve a ben poco
"Si usa un bite per non digrignare?"   Dobbiamo capire innanzitutto che il digrignamento (bruxismo) non è determinanto solo da stress ps...
Leggi di più
L'ORTODONZIA FISSA NON BASTA COME TERAPIA GNATOLOGICA
"Un paziente con squilibri mandiblo-cranio-cervicali può ottenere la corretta occlusione affidandosi all'ortodonzia fissa?" Purtoppo, nei casi...
Leggi di più