Ciao!

Hai bisogno di assistenza? Siamo a tua disposizione per qualsiasi tua richiesta.

Chiamaci ora
Orario Continuato
Visite su appuntamento
Ciao, come possiamo aiutarti?
×
Contattaci

CENTRO OCULISTICO

  • HOME
  • SERVIZI
  • CENTRO OCULISTICO

Presso la Clinica Regina Salutis di Rimini, il Centro di Oculistica e Ortottistica è formato da medici specialisti d'eccellenza, al fine di garantire ai pazienti una diagnosi dettagliata di eventuali problematiche oculari. 

 

Le visite oculistiche non sono tutte uguali?

Purtroppo no. Molto spesso, infatti, si riscontrano patologie avanzate non diagnosticate in seguito ad una visita oculistica superficiale, spesso basata solamente sulla valutazione del visus (test dove viene richesto al paziente di leggere delle lettere di dimensione decrescente con l'eventuale ausilio di differenti lenti). La completezza della visita clinica e strumentale di valutazione diagnostica risulta fondamentale al fine di prevenire e intercettare eventuli patologie a carico del sistema visivo.

 

 

Bisogna fare una visita oculistica solo se si ha male o si riscontra un problema ad un occhio?

Assolutamente no: ideale eseguire delle visite oculistiche di controllo, soprattutto se parliamo di bambini.

 

Controllo visione per i bambini

Entro i 3 anni di età è raccomandato uno screening visivo che serve ad escludere difetti refrattivi o di vista, presenza di ambliopia (definita in maniera colloquiale come "occhio pigro"), strabismo o anomalie della motilità oculare.

 

 

Questo screening, che deve essere eseguito dall'ortottista e dall'oculista pediatra, si basa sull'impiego di test molto semplici e di rapida esecuzione che sono fondamentali nel diagnosticare difetti che, se corretti in tempo, non limiteranno il fisiologico processo di sviluppo della visione.

La Clinica Regina Salutis, Centro di riferimento per il paziente in età evolutiva, completa lo screening visivo del bambino grazie ad un ulteriore screening di controllo postura eseguito tramite analisi dell'assetto della colonna vertebrale per mezzo spinometria (in pochi secondi, indolore, senza radiazioni), nonché ad uno screening ortognatodontico di controllo crescita.

 

 

La valutazione di questi tre punti chiave, fondamentali per il corretto sviluppo del piccolo paziente, consentirà di intercettare precocemente eventuali problematiche di crescita, che potranno quindi essere corrette prevenendo l'aggravarsi delle problematiche e l'eventuale insorgenza di sintomatologie secondarie. 

 

L’équipe medica del nostro ambulatorio specialistico ha dimostrato, con pubblicazione a livello internazionale, l’effettiva presenza di correlazioni fra visione e occlusione.

Ophthalmic Evaluation in patients suffering from TemporoMandibular Joint Disorder (TMJD). A Pilot interdisciplinary study. ( S. Volanti, L. Costa, F. Costa, V. Mancini, C. Debernardi)

Affidandovi ai nostri specialisti, quindi, sarà possibile diagnosticare un'eventuale causa primaria di problematiche visive in una crescita craniale non corretta. 

 

 

I medici della nostra Clinica, che lavorano sempre in équipe, interfacciandosi fra di loro come specialisti in varie branche della medicina ben consapevoli che esiste una correlazione fra crescita craniale, occlusione, postura e visione, saranno a disposizione per portare avanti una diagnosi ed un'eventuale terapia multidisciplinare laddove necessario e, ove i pazienti stiano crescendo correttamente, per programmare screening di controllo crescita annuali al fine di garantire un monitoraggio di uno sviluppo sano e bilanciato.

 

Sapevate la maggior parte delle diagnosi di dislessia vengono eseguite erroneamente quando invece si tratta di problematiche visive facilmente risolvibili?

Richiedete una consulto segnalando il sospetto di dislessia: la nostra segreteria vi invierà un test preliminare da compilare costituito da alcune domande a cui rispondere che daranno modo allo specialista di valutare se necessario eseguire una visita specialistica laddove i fattori di riferimento indicano il sospetto di una problematica prettamente visiva piuttosto che una vera e propria diagnosi di dislessia.

A quel punto potrete prenotare una visita specialistica dove l'operatore confermerà o meno tale sospetto: nel caso la problematica non fosse quindi la dislessia bensì una problematica visiva, questa potrà essere facilmente corretta con la prescrizioni di particolari lenti colorate che aiuteranno i vostri bimbi nella lettura.

 

 

Visita oculistica nei bambini 

È importante che anche i bambini piccoli siano sottoposti a periodici controlli per escludere o correggere eventuali problemi alla vista.

 

 

Le visite oculistiche servono a scoprire e risolvere le cause che impediscono un normale sviluppo della vista del bambino. Anche se il bambino non ha mai avuto problemi di vista è bene sottoporlo a controlli periodici. I controlli entro i 6 mesi di vita servono a escludere malattie del bulbo oculare. A 3 anni si possono rilevare difetti visivi che potrebbero causare ambliopia (occhio pigro) o strabismo. A 6 anni, prima di iniziare la scuola elementare, è consigliato portare il bambino dall’oculista.

  • anticipare la visita oculistica se il bambino tende ad avvicinare gli oggetti al viso per osservarli o ad avvicinarsi al televisore durante la visione
  • portare sempre il bambino dall’oculista se ha una congiuntivite che non passa nonostante i farmaci o se si nota un riflesso bianco nella pupilla

 

Quando effettuare le visite oculistiche?

Anche se il bambino non ha mai avuto problemi di vista, è bene sottoporlo a controlli alle seguenti età:

  • entro i 6 mesi di vita per escludere patologie del bulbo oculare
  • a 3 anni si possono rilevare difetti visivi o anisometropie (differente visione tra i due occhi) che potrebbero essere causa di ambliopia (occhio pigro) o strabismo
  • a 6 anni in concomitanza con l'inizio della scuola dell'obbligo

successivamente, in relazione alle indicazioni dell'oculista, è consigliato effettuare visite periodiche.

 

Quando anticiparla?

Uno strabismo improvviso, la tendenza ad avvicinare gli oggetti al viso, la tendenza ad avvicinarsi al televisore con sensazione di difficoltà a vedere gli oggetti lontani, una congiuntivite che non passa con la terapia prescritta dal pediatra, un riflesso bianco della pupilla (leucocoria) sono sempre meritevoli di visita oculistica urgente.
Certo, quando va al parco con i genitori e vede l'uccellino lontano o un aereo che passa, non può essere miope.

Quando effettuare le visite oculistiche?

  • diagnostica dell'occhio secco
  • diagnostica del glaucoma: valutazione computerizzata dell'angolo irido corneale, pachimetria ottica e ad ultrasuoni, esame biomicroscopico del disco ottico, tonometria ad aplanazione e a soffio
  • diagnostica e terapia dello strabismo congenito e acquisito
  • diagnostica delle degenerazioni retiniche
  • diagnosi e trattamento dell'ipovisione con sistemi ottici ipercorrettivi, planatici, sistemi filtranti e antiabbagliamento, sistemi prismatici, microperimetria per diagnostica e trattamento dell'ipovisione e delle maculopatie
  • diagnostica delle vie lacrimali e delle anomalie correlate congenite e acquisite
  • diagnostica e terapia delle anomalie palpebrali (entropion, ectropion, tumori palpebrali, dermatocalasi — escluse forme estetiche)
  • documentazione fotografica informatizzata delle anomalie del segmento anteriore e degli annessi
  • protocollo diagnostico-terapeutico delle uveiti

 

Attività specialistiche oculistiche svolte tramite centri specialistici associati

  • OCT Swept Source e angio OCT (per maculopatie, glaucoma, vasculopatie retiniche)
  • laser trattamento del glaucoma SLT-MLT
  • laser trattamento dei difetti di refrazione con laser eccimeri
  • laser trattamento delle degenerazioni retiniche periferiche (prevenzione del distacco di retina)
  • laser trattamento micropulsato per maculopatie edematose
  • laser trattamento YAG per cataratta secondaria e glaucoma ad angolo stretto
  • chirurgia della cataratta anche con cristallino artificiale per correzione astigmatismo o cristallino multifocale
  • chirurgia del glaucoma
  • chirurgia palpebrale e delle anomalie congiuntivali (pterigio)
  • iniezioni intravitreali per maculopatie essudative (Eylea-Lucentis-Ozurdex, Tayoftal)

Centro Oculistico convenzionato Pazienti Fibromialgici (CFU-Italia)

Presso la Clinica Regina Salutis di Rimini, il Centro di Oculistica e Ortottistica offre un settore spicializzato per i pazienti fibromialgici, diretto dal Dott. Stefano Volanti medico chirurgo, specialista in Oftalmologia e responsabile, per il proprio settore, del Comitato Scientifico del CFU-Italia.

 

 

Centro di riferimento ipovisione

Il Dott. Volanti è anche membro di membro di Prisma, associazione no profit nata con lo scopo di costituire un riferimento culturale e di divulgare le conoscenze che via via si rinnovano nel campo della ipovisione e della riabilitazione visiva, nonché di favorire sinergie tra le categorie professionali preposte alla cura, prevenzione e compensazione di coloro che hanno gravi deficit visivi.

Si parla di ipovisione quando ci sono gravi limitazioni nel visus o nel campo visivo, con notevoli conseguenze sulla vita quotidiana. La patologia visiva può essere causata da vari fattori congeniti o acquisiti. La vista si può ridurre fortemente in seguito a patologie che possono colpire diverse strutture oculari, che vanno dalla cornea alla retina, fino al nervo ottico.